S’intitola Anche oggi non mi ha sparato nessuno il nuovo romanzo di Riccardo Arena, giornalista e presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Sicilia che sabato 10 ottobre parteciperà al Service territoriale del Lions club Corito Clanis di Cortona presieduto dall’arch. Donatella Grifo e che ha per titolo “Criminalità organizzata e terrorismo: due minacce a confronto”. Mentre domenica 11 ottobre alle 17.30 darà inizio alla stagione 2015/2016 della rassegna Incontri d’Autore in programma al Teatro del Circolo Artistico di Arezzo.

Il libro Anche oggi non mi ha sparato nessuno edito da Leima è la seconda fatica letteraria di Arena ed ha iniziato a vedere la luce circa 13 anni fa , ce lo ricorda l’autore nelle ultime pagine, ma nonostante gli anni è quanto mai attuale.

Un intreccio appassionato, una storia che nasce dall’esperienza quotidiana di cronista sul campo, in una Sicilia persa tra patti segreti, anche nell’ambito della trattativa Stato /Mafia.

Sullo sfondo, l’evoluzione dei media (non senza una critica a quella parte della stampa che va contro i principi della professione e non si rende conto dell’importanza della notizia), il terrorismo islamico, ma anche la cosiddetta “la normalità del male”. Una fotogramma nitido che immortala il  Paese Italia con i suoi attori principali: i politici che la governano, i militari che la sorvegliano e i criminali che la violentano. Un ritratto spietato quanto ironico che ci conduce negli angoli bui della nostra storia rivisitandola, però, con fantasia, autoironia e attimi intensi di autocritica.

Anche oggi non mi ha sparato nessuno è anche la frase che molti cronisti e operatori della giustizia erano soliti ripetere in piena guerra di mafia, negli anni a cavallo tra gli ‘80 e  i ’90, e che richiama alla memoria tempi bui, anni di piombo, in cui tornare a casa sani e salvi la sera aveva la parvenza di un miracolo.

La rassegna "Incontri d'autore" riprende con questa anteprima promettendo appuntamenti di grande interesse e varie personalità-testimonials: grandi uomini e donne di cultura e di scienza, celebri scrittori, giornalisti, medici, musicisti, attori, registi, con tante belle sorprese per allietare e stimolare il dibattito culturale aretino.

La fortunata rassegna ideata e condotta dai giornalisti Antonella di Tommaso e Roberto Messina, ed organizzata dall’Associazione culturale “Ailanthus”, e si avvale del patrocinio dell’Associazione “Ancos” di Confartigianato persona, AIG-Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù, Forum Nazionale dei Giovani, , Premio “Il Viaggiautore”, Accademia “Gioacchino da Fiore”, ma anche del prezioso contributo del Circolo Artistico unitamente alla Libreria Mondadori di Arezzo che hanno messo a disposizione le locations, oltre al sostegno tecnico del ristorante Buca di San Francesco, Vogue Hotel, B&B Garden.