Al via sabato 25 ottobre 2014 ad Arezzo (con una serie di appuntamenti pomeridiani fino al 20 dicembre, in prestigiose locations cittadine) la prima parte della rassegna denominata "Incontri d’Autore", organizzata dall’Associazione culturale "Ailanthus", col patrocinio di Lions Club Host di Arezzo, AIG-Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù, Forum Nazionale dei Giovani, Premio "Il Viaggiautore", Accademia "Gioacchino da Fiore". Si tratta di 5 primi appuntamenti da non perdere, tutti di livello, il 25 ottobre, 15 e 22 novembre, 13 e 20 dicembre (sempre, dunque, di sabato, e sempre alle ore 17.30) che porteranno in città nomi noti del panorama culturale nazionale. Rigorosamente ad ingresso libero, sono ideati e condotti dai giornalisti Antonella di Tommaso, intervistatrice di esperienza, collaboratrice di varie testate e nome conosciuto nel panorama mediatico e culturale cittadino nonché autrice di saggi storici; e Roberto Messina, calabrese ma residente da qualche anno ad Arezzo, un fitto curriculum di capo ufficio stampa di vari Enti, direttore di testate nazionali di cultura e turismo, collaboratore di vari giornali, e anche prolifico saggista, consulente editoriale e infaticabile operatore culturale (con un suo innovativo progetto di marketing ha vinto nel 2000 il Premio "Guggenheim-Sole 24 Ore-Ice"). Al termine degli incontri, ogni volta, degustazioni di prodotti tipici di varie regioni italiane (si comincia coi dolci calabresi al cioccolato di "Casa Bertini") e l'estrazione di inviti per la "cena con l'autore" che seguirà ad ogni evento. "Interviste d’Autore" gode dei sopracitati patrocinii e del prezioso contributo del Circolo Artistico unitamente alla Libreria Mondadori di Arezzo che hanno messo a disposizione le locations. Quindi del contributo tecnico dell'Associazione "Ancos" di Confartigianato persona, del ristorante "Buca di San Francesco", di "Vogue Hotel", "B&B Garden", "Memar. Finestre con cuore", "Casa delle nuove energie", IAMT- Italian Association for Medical Tourism Development, EDN-Excellence Dental Network, Istituto d'Arte e Restauro "Palazzo Spinelli" Firenze, che hanno creduto in quest'iniziativa, così come la "Filarmonica Guido Monaco", che suonerà la "colonna sonora" di ogni "pomeriggio d'autore". Apre la rassegna, sabato 25, alle ore 17.30, nel salone delle feste del Circolo Artistico, in Corso Italia, il colloquio col noto avvocato Nino Marazzita, grande penalista e contemporaneamente saggista, opinionista e uomo di tv, che si è occupato di scottanti casi di cronaca guadagnandosi il soprannome di “avvocato dei diavoli” per aver difeso alcuni degli autori (o sospetti tali) dei delitti più celebri ed efferati della cronaca nera italiana degli ultimi decenni. Ha infatti istruito i processi di Pietro Pacciani, il presunto “mostro di Firenze” (per il quale ottenne in appello l’assoluzione dopo la condan¬na di primo grado all’ergastolo); del serial killer (17 omicidi) Donato Bilancia; quello per l’assassinio di Pasolini e per lo stupro e l’omicidio del Circeo. Poi il processo per il rapimento e l’uccisio¬ne di Moro. Lo scandalo Sisde (che chiamò in causa il Presidente Scalfaro, il capo della Polizia Parisi e il ministro Mancino). E ancora, i processi di Pazienza e Carboni, quello di Katarina Miroslava, quelli del settimanale satirico “Il male”, col suo "pungente" amico vignettista Forattini, difeso da ben 125 querele... Cause importanti, popolari, sotto l’occhio critico di media e poteri forti, che hanno coinvolto intel¬lettuali e uomini politici di primo piano. Regista mancato, uomo di cultura e di spirito, appassionato di letteratura, gran frequentatore di salotti televisivi a “Tappeto Volante” e “Costanzo Show”, ospite fisso di “Anima Mundi” e “Italia domanda”, Marazzita ultimamente è stato giudice nella trasmissione di Mediaset "Forum". Lo si ricorda anche testimonial di spot, come quello della Lancia Libra (assieme ad Harrison Ford). Nel suo libro "L'avvocato dei diavoli" (Rizzoli) narra per la prima volta le sue esperienze con una raccolta di storie come romanzi brevi con i tratti inconfondibili e agghiaccianti della realtà. E' il racconto di un uomo che ha guardato negli occhi il male, che ha "attraversato l’inferno senza lasciarsi lambire dalle sue fiamme", e che, nel colloquio con i suoi assistiti, ha appreso segreti mai confessati a nessun altro... La rassegna "Incontri d'autore" prosegue sabato 15 novembre con Enzo Romeo, giornalista Rai, responsabile Esteri del TG2, nonché apprezzato vaticanista e autore di vari libri, tra cui l'ultimo "L'invisibile bellezza. Antoine de Saint-Exupéry cercatore di Dio" (Ancora). Quindi, sabato 22 novembre, con la nota grafologa Candida Livatino, conosciuta oltre che come brava scrittrice (si parlerà del suo ultimo libro "Le sfumature della scrittura", Sperling & Kupfer) per la seguitissima rubrica che tiene tutti i giorni nel TG di "Studio Aperto" a Italia 1. Sabato 6 dicembre, è invece la volta del vicedirettore del TG1: il giornalista Gennaro Sangiuliano, autore di due recenti libri firmati assieme a Vittorio Feltri ("Il Quarto Reich" e "Una repubblica senza patria"). Infine, sabato 20 dicembre, Carmelo Lentino, Segretario Nazionale dell’Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù (A.I.G.) e Consigliere Vicario del Forum Nazionale dei Giovani, chiuderà questa prima parte di rassegna parlando del libro "Interviste sulla Gioventù" (Rubbettino editore) scritto a quattro mani con Roberto Messina, con una sfilza di personalità intervistate e la prefazione del Presidente Napolitano. Il programma riprenderà il nuovo anno con un altro interessante ciclo dedicato a vari temi e la partecipazione di altrettante personalità-testimonials: grandi uomini e donne di cultura e di scienza, celebri scrittori, giornalisti, medici, musicisti, attori, registi, con tante belle sorprese per allietare e stimolare il dibattito culturale aretino.